photo by Brian Duffy

Photo by Brian Duffy

Photo by Brian Duffy

Il Museo Nazionale Alinari della Fotografia ha celebrato nel 2012 il genio di Brian Duffy, il fotografo della Swinging London.

Duffy diventò fotografo solo nella seconda metà degli anni ’50, dopo un periodo come stilista: il Sunday Times gli commissionò il suo primo lavoro e contemporaneamente iniziò anche una collaborazione con Vogue.

Grazie a uno stile all’avanguardia e giovanile Duffy trasformò completamente il mood della rivista, che fino a quel momento era destinata soprattutto all’alta società.

Duffy lavorava con lo stesso stile di altri due grandi, David Bailey e Terence Donovan, e insieme introdussero un nuovo modo documentaristico nella fotografia di moda. Il fotografo, da oscuro lavoratore, divenne la star. Nel 1961 Duffy iniziò a lavorare per Elle France, e la stimolante collaborazione andò avanti per 20 anni.

Nella mostra fiorentina è esposta una selezione dei lavori di Duffy in ambito editoriale; opera difficile, perché nel 1979 Duffy prese le sue diapositive e i negativi, li portò in giardino e ne fece un falò, ritenendo di aver detto tutto ciò che poteva attraverso la fotografia. Duffy morì nel 2010

Si è quindi attinto agli archivi riportandoli in vita; Chris, il figlio del fotografo, li ha restaurati nel corso degli ultimi anni.

La mostra – allestita lungo i tre filoni Moda, Volti e Denaro – offre la rara e inedita opportunità di uno sguardo in profondità in uno degli archivi fotografici più importanti della sua epoca.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>